Produzione Letteraria

Sono bella ma non è colpa mia: l’inconvenienza dell’avvenenza” (Fusibilia Libri – Roma 2014)

Ventotto racconti per un ambito in cui è insolita l’indagine. Ventisette donne e un uomo raccontano, più o meno loro malgrado, la controversa relazione con quella ritenuta una delle migliori dotazioni naturali. La bellezza, si sa, può attivare competizione tra le donne, basti pensare alla cultura classica, e possiamo ricordare il mito di Psiche contrastata per la sua bellezza da Afrodite, o storie di cinematografica memoria come “Malena”. L’inquietudine nasce piuttosto quando pensiamo al ruolo che il potere maschile gioca nel caricare di negatività la sensualità femminile, fino a farne motivo di discriminazione.

 

 

 

 

 

Teorema del corpo: donne scrivono l’eros (Fusibilia Libri – Roma 2015)

“Teorema del corpo. Donne scrivono l’eros” raccoglie le voci 57 ‘poete’ chiamate ad esprimersi sul corpo ‘che sente e decide’. Perché il corpo delle donne appartiene alle donne e la formulazione di ‘questo’ teorema è a sostegno di una coscienza identitaria, perché da un sistema di assiomi (tante sono le voci poetiche di questa raccolta) si palesi l’esperienza immateriale percettiva del riconoscersi organismo senziente, fondamentale per la ri-composizione della propria immagine interiore.

 

 

 

 

Sogni di lucida-mente: allusioni e rivelazioni di un io follemente sano” (Collana “Riverberi” – Caosfera Edizioni – Vicenza 2015)

Sogni diurni, lucidamente scomposti nel libro della mente, armonicamente trasposti in un lembo di materia. Un’autobiografica follia in versi, soggettivamente interpretabile. Il racconto di un percorso, uno dei tanti. Il viaggio visionario nella luce e quello razionale nella tenebra. La celebrazione e la condanna.

“Numa graffia le ferite sul sentiero che porta al monolocale delle emozioni. E’ il suo modo per coccolarsi. Cosi’ il suo grido non diventa urlo ma suono, musica da camera (chiusa) le cui finestre sono spalancate”.
(Andrea G. Pinketts)